Acomplia in Italia

Acomplia è un farmaco dimagrante che per la prima volta è stato introdotto in Italia nel 2006. Solo dopo 3 anni del lancio il medicinale è stato ritirato dal mercato italiano.

Il farmaco Acomplia è stato elaborato dalla più grande compagnia farmaceutica francese, Sanofi. Prima di lanciare Acomplia, Sanofi ha fatto le ricerche cliniche coinvolgendo 2000 persone con l’obesità, e ha avuto il successo.

Dopo aver ottenuto i risultati positivi delle ricerche cliniche, Acomplia è stata approvata dall’ Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), e poi l’hanno cominciata a indicare per la riduzione del peso agli italiani con IMC da 27 e in su.

Per la perdita dei chili eccessivi, vengono prescritte le compresse Acomplia 20 mg. Le compresse Acomplia aiutano a controllare l’appetito e ridurre la quantità del cibo consumato.

Bisogna sottolineare che Acomplia si usa per il trattamento di obesità a lungo termine.

I vantaggi di Acomplia sono:

Aumento di livello di colesterolo “buono” del 30%

Riduzione dei rischi cardiometabolici del 50%

Come gli altri farmaci etici destinati a sopprimere l’appetito, le compresse dimagranti Acomplia possono causare degli effetti collaterali di tipo psichiatrico.

A causa di tantissime comunicazioni degli effetti collaterali di tipo psichiatrico, la compagnia Sanofi è stata dovuta ampliare l’elenco di controindicazioni all’uso di Acomplia, aggiungendo il disturbo depressivo maggiore.

In seguito, sono state condotte altre ricerche mediche che hanno mostrato che Acomplia può aumentare il rischio di comparsa dei disturbi mentali nella forma lieve, moderata e grave.

In autunno del 2008 l’Agenzia europea per i medicinali (ЕМА) ha consigliato di sospendere temporalmente la campagna marketing di Acomplia su tutto il territorio dell’UE.

Nonostante il fatto che il medicinale Acomplia sia efficace nel sopprimere l’appetito, EMA ha deciso che l’utilità del suo uso non supera i rischi.

Sanofi ha sospeso le vendite delle compresse Acomplia 20 mg in Italia e negli altri 17 paesi dell’UE. Probabilmente, dopo aver fatto più ricerche, Acomplia apparirà sui scaffali delle farmacie italiane di nuovo.